top of page
  • Immagine del redattoreAndrea Viliotti

Introduzione della GenAI in azienda: bilanciare innovazione e controllo dei rischi

Aggiornamento: 1 apr

La GenAI presenta sfide per le aziende, incluse questioni di tracciabilità e rischi legali. Molti leader sono sotto pressione per generarne rapidamente valore pur gestendo i rischi. La GenAI, nonostante i suoi benefici nella creazione di contenuti, può esporre a rischi di furto di idee e dati. È cruciale un approccio riflessivo nell'adozione della GenAI, considerando sia i vantaggi sia i rischi, e sviluppare competenze per utilizzarla efficacemente. La scelta del prodotto GenAI adeguato richiede un'attenta valutazione delle necessità aziendali e delle opzioni disponibili, tra SaaS, MaaS e open-source, ognuno con specifici vantaggi e svantaggi.


Introduzione della GenAI in azienda: bilanciare innovazione e controllo dei rischi
Introduzione della GenAI in azienda: bilanciare innovazione e controllo dei rischi

L'integrazione della AI generativa (GenAI) nelle aziende odierne rappresenta una sfida complessa che coinvolge diversi aspetti. Le principali preoccupazioni includono la limitata tracciabilità e la non riproducibilità degli esiti della GenAI, che possono portare a decisioni inadeguate o persino illegali. Tra le sfide rilevanti si annoverano la mancanza di una roadmap strategica che includa le priorità di investimento, la governance e la scarsità di talenti nel campo​​.

 

Un report del Deloitte AI Institute evidenzia che, nonostante le alte aspettative, molti leader si trovano sotto pressione nel realizzare rapidamente valore dalla GenAI, gestendo al contempo i rischi associati.

 

La GenAI, pur essendo uno strumento potente per creare contenuti di qualità con poco impegno, può anche mettere le aziende di fronte a rischi come il furto di idee o informazioni riservate, truffe e danni alla loro reputazione. Questo accade perché, se usata senza le dovute precauzioni, può generare materiali che, senza volerlo, usano informazioni o creazioni protette da diritti d'autore, oppure rendere l'azienda vulnerabile a furti di dati sensibili.

 

Questi elementi evidenziano quanto sia complesso e importante adottare la GenAI in modo riflessivo, valutando sia i vantaggi sia i possibili rischi. È fondamentale che le aziende si interroghino su come la GenAI possa cambiare radicalmente il loro modo di operare, su come ottenere risultati immediati e positivi, e su come sviluppare velocemente e con efficacia le competenze necessarie per utilizzare questa nuova tecnologia. In questo modo, potranno affrontare e superare le sfide che la GenAI porta con sé.

 

AI e GenAI in azienda: sfide e strategie aziendali


L'integrazione dell'AI tradizionale e della GenAI nelle aziende richiede una profonda comprensione tecnologica e delle specificità aziendali. Formare team interfunzionali e adottare strategie flessibili aiuta a superare sfide, come la complessità della GenAI e le incertezze normative, assicurando un'implementazione efficace e allineata agli obiettivi aziendali.

 

Integrazione dell'AI Tradizionale nelle Operazioni Aziendali

L'integrazione dell'AI tradizionale, che include sia l'apprendimento automatico sia algoritmi basati su regole, nelle operazioni aziendali rappresenta una sfida notevole. Questo processo richiede una comprensione approfondita non solo delle potenzialità tecnologiche, ma anche delle specificità del business aziendale. Per superare queste difficoltà, le aziende possono adottare approcci strategici come la formazione di squadre interfunzionali che includano esperti di AI, data scientist e professionisti del settore operativo. Questo facilita la creazione di soluzioni AI su misura che si integrano efficacemente con i processi aziendali esistenti.

 

Complessità e Specificità della GenAI

La Generative AI (GenAI) rappresenta la frontiera dell'innovazione nel campo dell'intelligenza artificiale, offrendo capacità in precedenza inimmaginabili, come la generazione di testo, immagini, video e soluzioni creative ai problemi. Tuttavia, questa specificità e complessità richiedono un'attenzione particolare nella definizione dei casi d'uso. Un approccio utile può essere l'organizzazione di workshop e sessioni di brainstorming con stakeholder chiave per identificare opportunità uniche che la GenAI potrebbe sbloccare, assicurandosi che l'adozione di questa tecnologia sia guidata da obiettivi di business concreti e misurabili.

 

Incertezze a Lungo Termine

Le incertezze legate ai costi futuri e all'impatto delle regolamentazioni sono ostacoli significativi all'adozione della GenAI. Per mitigare queste incertezze, le aziende possono adottare strategie di investimento flessibili e scalabili, che permettano di adattarsi rapidamente a cambiamenti nel panorama tecnologico e normativo. Un dialogo costante con enti regolatori e la partecipazione a consorzi industriali possono fornire informazioni preziose sulle tendenze normative future, consentendo alle aziende di anticipare e prepararsi adeguatamente alle evoluzioni del mercato.

 

Scelta del Prodotto GenAI

 

La scelta del prodotto GenAI giusto per la tua azienda richiede un'attenta valutazione delle esigenze specifiche del tuo business e delle potenzialità offerte dalle diverse soluzioni disponibili sul mercato.


L’approccio consigliato è chiedersi prima di tutto tre domande essenziali: "Perché?", "Cosa?" e "Come?". Queste domande ti aiuteranno a definire il motivo per cui la tua azienda necessita della GenAI, quali obiettivi vuoi raggiungere e come intendi implementare questa tecnologia​​.

 

Alcuni consigli per iniziare includono l'identificazione delle sfide che desideri superare, la decisione sui membri del team coinvolti, la definizione dei processi da implementare, la valutazione degli strumenti di GenAI per scegliere quello più adatto al tuo business e infine, come avviare il tuo personale con queste nuove tecnologie​​.

 

Quando valuti i diversi strumenti GenAI, considera il tipo di modello che meglio si allinea alle tue necessità aziendali. I modelli possono variare in base alle funzionalità offerte, come testo-a-testo, testo-a-immagine, testo-a-video e così via. Dovresti anche considerare se hai bisogno di un modello che copra un'ampia gamma di compiti o se il tuo focus è su un'esigenza più specifica​​.

 

L'adozione della Generative AI (GenAI) nelle imprese e nelle attività può essere affrontata in diversi modi, ognuno dei quali presenta specifiche implicazioni.

Esploriamo le tre principali opzioni: Software-as-a-Service (SaaS), Model-as-a-Service (MaaS) tramite API e la gestione autonoma di modelli open-source.

 

Software-as-a-Service (SaaS)

Il modello SaaS per la GenAI offre soluzioni pronte all'uso, dove l'infrastruttura, il software e i modelli di intelligenza artificiale sono ospitati e gestiti dal fornitore di servizi. Gli utenti accedono alla funzionalità AI tramite un'interfaccia web o applicazioni dedicate.

 

Vantaggi

 

Semplicità e velocità di implementazione: Non sono richieste competenze tecniche avanzate per l'installazione o la gestione del sistema.

Costi prevedibili: Spesso ha un modello di costo basato su abbonamento che rende i costi prevedibili.

Aggiornamenti e manutenzione: Gestiti dal fornitore, assicurando che il software rimanga all'avanguardia senza sforzi aggiuntivi da parte dell'utente.

 

Svantaggi

 

Minore personalizzazione: Potrebbero esserci limitazioni nella personalizzazione delle funzionalità in base alle specifiche esigenze aziendali.

Dipendenza dal fornitore: Le aziende potrebbero trovarsi legate a un particolare fornitore, con potenziali problemi di lock-in, ovvero una condizione di dipendenza che limita la possibilità di cambiare fornitore senza sostenere costi o inconvenienti significativi.

 

Model-as-a-Service (MaaS) tramite API

Il MaaS permette alle aziende di aggiungere funzionalità di intelligenza artificiale ai propri sistemi attraverso le API, cioè delle interfacce di programmazione delle applicazioni, usando modelli AI che si trovano su piattaforme cloud.

 

Vantaggi


Flessibilità e integrazione: Facilità di integrazione con i sistemi esistenti, consentendo una maggiore personalizzazione.

Scalabilità: I modelli possono essere scalati facilmente in base alle necessità, senza la necessità di gestire l'infrastruttura sottostante.

Pagamento in base all'uso: Spesso si paga in base al volume di utilizzo, offrendo flessibilità per le aziende con esigenze variabili.

 

Svantaggi


Costi variabili: I costi possono aumentare significativamente con l'aumento dell'utilizzo.

Complessità tecnica: Richiede maggiori competenze tecniche per l'integrazione e la gestione delle API.

 

Gestione autonoma di modelli Open-Source

L'adozione di modelli GenAI open-source consente alle aziende di eseguire e gestire in modo autonomo l'intelligenza artificiale, offrendo il massimo controllo e personalizzazione.

 

Vantaggi


Controllo completo e personalizzazione: Possibilità di modificare e ottimizzare i modelli secondo le proprie esigenze.

Maggiore trasparenza: Accesso al codice sorgente dei modelli per una maggiore comprensione e fiducia nelle decisioni AI.


Svantaggi


Elevato sforzo di sviluppo e manutenzione: Richiede un team dedicato con competenze avanzate in AI e ML per lo sviluppo e la manutenzione.

Costi di infrastruttura: Gli elevati requisiti computazionali possono tradursi in costi significativi per l'hardware e l'energia.

 

La scelta tra SaaS, MaaS e modelli open-source dipende dalle specifiche esigenze aziendali, dalle competenze tecniche disponibili e dalle risorse computazionali. È fondamentale valutare attentamente i pro e i contro di ciascuna opzione per determinare la soluzione più adatta all'adozione della GenAI nell'ambito specifico.


Considerando questi fattori e seguendo un approccio metodico alla valutazione delle tue esigenze e delle opzioni disponibili, sarai in grado di selezionare il prodotto GenAI che meglio si adatta ai requisiti e agli obiettivi della tua azienda.


Considerazioni Chiave per l'Adozione della GenAI

L'adozione della GenAI richiede una valutazione critica delle prestazioni, integrazione con database vettoriali per risposte precise, mantenimento dell'elemento umano, tracciabilità dei dati e aspettative realistiche per risultati concreti.

 

Prestazioni vs Novità: Le aziende dovrebbero privilegiare le prestazioni della tecnologia GenAI rispetto alla sua novità, focalizzandosi sulle specifiche esigenze aziendali che la la tecnologia può soddisfare.

 

L'integrazione con i database aziendali: Integrare la GenAI con i database vettoriali può notevolmente potenziare le prestazioni delle soluzioni tecnologiche, garantendo risposte più accurate alle richieste degli utenti. I database vettoriali, a differenza dei tradizionali database basati su schemi tabellari, memorizzano e gestiscono i dati sotto forma di vettori in uno spazio multidimensionale. Questo approccio permette di effettuare ricerche basate sulla similitudine, facilitando il ritrovamento di informazioni in base al grado di correlazione con il vettore di query. L'impiego di tali database in sinergia con la GenAI consente quindi di elaborare e interpretare le richieste con una precisione e una rilevanza notevolmente superiori, poiché la ricerca si basa non solo sui contenuti espliciti, ma anche sulle relazioni intrinseche e sul contesto implicito dei dati.

 

Importanza della supervisione: Anche se le tecnologie AI hanno elevate potenzialità, la presenza umana è ancora fondamentale per orientare la GenAI verso le mete aziendali e regolare le interazioni con i sistemi IT.

 

Tracciabilità dei dati: È fondamentale stabilire un percorso chiaro dalla fonte dei dati fino agli utenti finali per garantire la affidabilità e la trasparenza delle informazioni generate dalla GenAI.

 

Aspettative realistiche: Le aziende devono adottare un approccio realistico nell'adozione della GenAI, riconoscendo che il percorso verso risultati concreti potrebbe essere lungo e impegnativo.

 

Conclusioni e Riflessioni

 

L'adozione della Generative AI (GenAI) rappresenta un punto di svolta per le aziende moderne, offrendo possibilità inesplorate ma anche sfide notevoli. Da un lato, la GenAI promette di rivoluzionare il modo in cui le aziende generano contenuti e risolvono problemi, offrendo soluzioni creative ed efficienti che prima erano inimmaginabili. D'altro canto, l'integrazione di questa tecnologia avanzata comporta sfide legate alla tracciabilità dei processi decisionali, alla riproducibilità degli esiti, e alla gestione dei rischi associati, come la protezione della proprietà intellettuale e la sicurezza dei dati.

 

Per gli imprenditori, è fondamentale adottare un approccio strategico e ponderato all'adozione della GenAI, che tenga conto non solo delle opportunità ma anche dei rischi. Ciò include la creazione di una roadmap strategica ben definita che indirizzi le priorità di investimento, la governance, e l'acquisizione di talenti specializzati. È essenziale riconoscere che, sebbene la GenAI possa portare a "vittorie rapide", il suo pieno potenziale si realizzerà solo con un impegno a lungo termine nella costruzione di competenze e nella comprensione profonda delle sue capacità.

 

La scelta tra le diverse modalità di adozione della GenAI, come SaaS, MaaS o modelli open-source, richiede un'attenta valutazione delle esigenze specifiche dell'azienda, delle competenze tecniche disponibili e delle risorse computazionali. Ogni opzione presenta vantaggi e svantaggi, e la decisione finale dovrebbe riflettere un equilibrio tra flessibilità, controllo, costi e capacità di personalizzazione.

 

Inoltre, se si scelgono soluzioni di GenAI che si interfacciano direttamente con i dati aziendali, diventa cruciale l’uso di database vettoriali per ottimizzare le prestazioni della GenAI, fornendo soluzioni rilevanti e personalizzate.


Tuttavia, nonostante le avanzate capacità della GenAI, il fattore umano rimane imprescindibile per guidare l'innovazione in linea con gli obiettivi aziendali e garantire un uso etico e responsabile della tecnologia.

 

In conclusione, per navigare con successo nel panorama della GenAI, gli imprenditori devono adottare una visione bilanciata che riconosca le potenzialità di questa tecnologia, ma anche le sfide inerenti alla sua integrazione e gestione. Un approccio olistico che consideri tanto le opportunità quanto i rischi permetterà alle aziende di sfruttare appieno i benefici della GenAI, promuovendo l'innovazione e mantenendo al contempo l'integrità e la sicurezza dei propri sistemi e dati.

118 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page